Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra PDF

Amatigota.it Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra Image
DESCRIZIONE
Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra PDF. Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra ePUB. Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra MOBI. Il libro è stato scritto il 2019. Cerca un libro di Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra su amatigota.it.
Il 17 settembre del 1915 Leo Spitzer prende servizio a Vienna presso l'Ufficio centrale della censura postale dell'esercito imperialregio, preposto al vaglio della corrispondenza dei prigionieri italiani. Dire «Ho fame» era proibito: era una minaccia per il prestigio dell'impero asburgico. Il censore Spitzer deve dunque intercettare e cassare ogni riferimento alla fame patita dai prigionieri, ma il linguista Spitzer non può lasciare che quel patrimonio di testimonianze vada perduto. Si ferma allora in ufficio oltre l'orario e copia centinaia di brani dalle lettere prima di coprire con l'inchiostro i passi incriminati. A guerra conclusa - è il 1920 - Spitzer pubblica "Perifrasi del concetto di fame": uno studio delle varianti, spesso geniali, inventate dagli italiani per non dire «Ho fame» e far comunque sapere ai propri cari che la soffrono, chiedendo l'invio di pacchi alimentari. Le lettere sono popolate da personaggi quali lo Zio Magno, Ugolino, la Signorina Uchefem, la Signora Bruttavecchia, i tenenti Spazzola, Magrini e Stecchetti. Quelle che Spitzer raccoglie sono voci di persone semplici, poco abituate alla scrittura; eppure le soluzioni, le espressioni in codice e i giochi linguistici escogitati dai prigionieri per descrivere la propria condizione sono degni di professionisti della parola. Dopo "Lingua italiana del dialogo" e "Lettere di prigionieri di guerra italiani\
INFORMAZIONE

NOME DEL FILE: Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra.pdf

DIMENSIONE: 2,98 MB

AUTORE: none

DATA: 2019

SCARICARE LEGGI ONLINE

A quasi cento anni da quella uscita, l'opera viene oggi pubblicata in italiano dal Saggiatore, nella traduzione di Silvia Albesano e per la cura di Claudia Caffi: Perifrasi del concetto di fame. La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra.

La lingua segreta dei prigionieri italiani nella Grande guerra, Perifrasi del concetto di fame, Leo Spitzer, Silvia Albesano, Il Saggiatore. Des milliers de livres avec la livraison chez vous en 1 jour ou en magasin avec -5% de réduction .

Alieni in vacanza
La LoPE. Umanità: quale futuro?
Guerra bambina
La spada selvaggia di Conan (1984). Vol. 1
Superverme. Ediz. illustrata
Cherubini al «Cherubini» nel 250° della nascita. Atti del Convegno internazionale
Tempo senza divenire
Banda stretta
Vittorini politecnico
Nuovo emisfero asiatico. L'irresistibile ascesa dell'Est
L' Europa della preistoria
Pesca con la mosca. Un caso di Petri e Miceli
Fiducia e subordinazione. Il lavoro bancario
Filotea