Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio. Vol. 1: 1824-1931. PDF

Amatigota.it Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio. Vol. 1: 1824-1931. Image
DESCRIZIONE
Siamo lieti di presentare il libro di Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio. Vol. 1: 1824-1931., scritto da Pasquale Scialò. Scaricate il libro di Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio. Vol. 1: 1824-1931. in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su amatigota.it.
Questa Storia della canzone napoletana ricostruisce il lungo percorso cronologico e tematico che dalle raccolte di materiali popolari confezionati per il salotto borghese conduce alla canzone d'autore napoletana propriamente detta Nel 1824 Guglielmo Cottrau, primogenito di una famiglia alsaziana trasferitasi a Napoli nel 1806 al seguito di Giuseppe Bonaparte, pubblica i Passatempi musicali, un insieme di «canzoncine raccolte per la prima volta dalla bocca popolare ed aggiustate con accompagnamento di pianoforte». Editore e compositore, Cottrau trae i suoi materiali da molteplici fonti, dall'ascolto diretto di performance urbane e dai cosiddetti «fogli volanti», che nei primi decenni dell'Ottocento svolgono un ruolo fondamentale nella diffusione della canzone. Il risultato è la paradossale creazione di un «canto popolare scritto da un compositore», un canto che non si lascia più incasellare nelle consuete opposizioni alto-basso, colto-popolare. Coprendo l'arco temporale di poco più di un secolo, dal 1824 al 1931, questa Storia della canzone napoletana ricostruisce il lungo percorso cronologico e tematico che dalle raccolte di materiali popolari confezionati per il salotto borghese conduce alla canzone d'autore napoletana propriamente detta. Da Fenesta vascia pubblicata da Cottrau a Santa Lucia luntana di E. A. Mario, da Era de maggio di Salvatore Di Giacomo e Mario Costa a canzoni drammatiche, cosiddette «di giacca», come Pupatella di Libero Bovio e Francesco Buongiovanni, dalle «macchiette» create da Ferdinando Russo per il «buffo di società» Nicola Maldacea fino alle creazioni per il Varietà sulla prostituzione e la marginalità di Raffaele Viviani, come So' Bammenella 'e copp ' 'e Quartiere e 'O sapunariello, attraverso una pluralità di fonti, cartacee, sonore, iconografiche, fìlmiche, una delle più sublimi arti musicali e canore, capace di coniugare tradizione colta e popolare, si offre in queste pagine. Il volume è corredato da un cd audio che, tra i suoni dei primi cilindri fonografici a cera che intonano Funiculì Funiculà, la voce mitica di Enrico Caruso con 'O sole mio, il timbro futurista di Rodolfo De Angelis che canta Palummella, contiene registrazioni inedite di Luisella e Raffaele Viviani.
INFORMAZIONE

NOME DEL FILE: Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio. Vol. 1: 1824-1931..pdf

DIMENSIONE: 4,53 MB

AUTORE: Pasquale Scialò

DATA: 2017

SCARICARE LEGGI ONLINE

Noté /5: Achetez Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio de Scialò, Pasquale: ISBN: 9788854507371 sur amazon.fr, des millions de livres livrés chez vous en 1 jour

Storia della canzone napoletana. Con CD-Audio. Vol. 1: 1824-1931 ... La «Storia della canzone napoletana» accompagna il lettore alla comprensione di questa singolare produzione locale con la traduzione a fronte in italiano dei versi in napoletano, ...

Da Vittorio. Storie e ricette della famiglia Cerea. Ediz. illustrata
I media e la formazione
Etica e giustizia in sanità. Questioni filosofiche, principi operativi, assetti organizzativi
Madame Bovary
I disturbi delle relazioni nella prima infanzia
Cinquecentouno grandi artisti. Una guida completa ai maestri dell'arte mondiale
Yoga. La dolcezza del suono immortale. Amritanadopanishat
L' orthographe française. Observations, données linguistiques et exercices
Studi senofanei
Racconti dal Grande Nord. Viaggio alle alte latitudini
I Confratelli
Diritto pubblico comparato ed europeo 2007. Vol. 3
Dizionario atipico del giallo 2009